1° giorno: Roma / Tel Aviv / Nazareth

Raduno dei Sigg. ri Partecipanti direttamente all’Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma – Fiumicino e partenza con volo El Al (Linee Aeree Israeliane). Il pranzo sarà servito a bordo. Arrivo all’Aeroporto di Tel Aviv e partenza per Haifa (terza città d’Israele, il suo porto è il più grande del paese) ed il Santuario Stella Maris al Monte Carmelo (la Grotta, inglobata nella Basilica, è indicata dalla tradizione come il luogo dove visse il profeta Elia quando si ritirò sul Carmelo). Proseguimento per Nazareth. Cena e pernottamento.

Stella Maris

2° giorno: Galilea

Dopo la prima colazione visita di Nazareth (Basilica dell’Annunciazione, Basilica Superiore, Chiesa di San Giuseppe, Fontana della Vergine) e Cana di Galilea (Santuario che ricorda il miracolo delle Nozze di Cana). Pranzo in ristorante al Monte delle Beatitudini. Pomeriggio visita al Santuario che ricorda il discorso delle Beatutidini Evangeliche, Tabga (visita al Santuario della Moltiplicazione dei pani e dei pesci ed a quello del Primato di Pietro) e Cafarnao (visita alla Sinagoga dell’epoca di Gesù ed al Memoriale San Pietro costruito sulla casa dell’Apostolo). Rientro in albergo per la cena ed il pernottamento.

3° giorno: Nazareth / Jerash / Petra 

Dopo la prima colazione, trasferimento alla frontiera del Nord tra Israele e Giordania. Proseguimento per la visita di Jerash. La città greco-romana di Jerash (Gerasa nei tempi antichi) è conosciuta come la Pompei d’Oriente per il suo straordinario stato di conservazione. Non appena si avvicina alla città, il turista è salutato dall’imponente arco trionfale costruito per commemorare l’arrivo dell’imperatore Adriano nell’anno 129 d.C. Jerash è ritenuta la più completa e meglio conservata città della Decapoli, una confederazione di dieci città romane che risale al I secolo a.C. Pranzo in ristorante. Pomeriggio proseguimento per Petra. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

4° GIORNO:  Petra / Wadi Rum / Amman

Dopo la prima colazione visita della città rosa dei Nabatei, scavata nella roccia e considerata la zona archeologica più importante della Giordania. Il poeta e viaggiatore d’epoca vittoria Dean Burgon, diede di Petra una definizione valida ancora oggi : “trovatemi un’altra meraviglia così ben conservata nel Medio Oriente, una città rosa, antica quanto metà del tempo”. Più di 2000 anni fa Petra era usata come rifugio temporaneo dai nomadi arabi Nabatei, beduini provenienti dall’Arabia settentrionale. I Nabatei crearono la loro capitale a Petra, una fortezza naturale facile da difendere, utilizzando poche caverne affioranti dalla roccia. Petra appartiene tutt’ora ai beduini. Pomeriggio escursione al Wadi Rum:  un immenso scenario lunare composto da antichi “wadi”, i letti dei fiumi, e torreggianti montagne di arenaria erose dal tempo che si innalzano dalle sabbie bianche e rosate. Proseguimento per Amman. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

5° GIORNO: Amman / Gerico / Betlemme

Dopo la prima colazione visita al Monte Nebo (dove Mosè vi salì guidato da Dio. Dalla cima si possono ammirare valli e montagne fino a Gerusalemme e Betlemme. Si ritiene che sul Monte Nebo vi sia la Tomba di Mosè) e Madaba (famosa per i suoi mosaici. Nella Chiesa greco-ortodossa di San Giorgio, i turisti potranno ammirare la più antica mappa della Terra Santa eseguita intorno al 560 d.C.). Trasferimento al Ponte Allenby e pranzo a Gerico. Pomeriggio partenza per il Mar Morto (il punto più profondo della terra, 400 metri sotto il livello del mare – bagno al Mar Morto.) e Betlemme. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

6° giorno: Betlemme / Gerusalemme / Betlemme

Dopo la prima colazione visita a Betlemme (in ebraico Bet Leehem – casa del pane. In arabo Bayt Lahm, casa della carne) e Campo dei Pastori (in arabo Beit-Sahur. Visita alle Grotte ed al Santuario del Gloria in Excelsis) ed alla Basilica della Natività con la Grotta della Natività, Basilica di Santa Caterina e Chiostro di San Girolamo. Pranzo in ristorante. Pomeriggio rientro a Gerusalemme (in ebraico Jerushalayim (città della pace) ; in arabo El-Khudz (la Santa). Gerusalemme tre volte santa: per gli ebrei [è la citta di David, dei Profeti, del Tempio. Il simbolo è il Muro Occidentale (Muro del Pianto)]; per i cristiani è il luogo della Redenzione [a gerusalemme sono nate l’Eucarestia e la Chiesa. Il simbolo è il Calvario ed il Santo Sepolcro]; per i mussulmani è la città dalla quale il profeta Maometto fu assunto al cielo da Allah [la terza città santa dopo Mecca e Medina. Il simbolo è la Roccia Sacra]) e visita al Monte Sion, Cenacolo, Chiesa della Dormizione. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

7° giorno: Betlemme / Gerusalemme / Betlemme

Pensione completa (pranzo in ristorante). Mattino visita della Città Vecchia (Cupola sulla Roccia  impropriamente chiamata Moschea di Omar,  Moschea El-Aqsa (non è possibile effettuare visite dall’interno perchè chiuse ai non-mussulmani), Muro Occidentale [Muro del Pianto], Chiesa di Sant’Anna) e Santo Sepolcro (Calvario, tomba di Gesù, Cappella di Sant’Elena e luogo del ritrovamento della Croce). Pomeriggio visita al Monte degli Ulivi (visita alla Chiesa del Pater Noster, Dominus Flevit ed Ascensione, ultimo atto della vita terrena di Gesù) e Getsemani (Grotte del Getsemani, Orto degli Ulivi, Basilica dell’Agonia, Tomba di Maria).

8° giorno: Betlemme / Tel Aviv / Roma

Di buon mattino, trasferimento all’Aeroporto di Tel Aviv e partenza con volo El Al (Linee Aeree Israeliane). La prima colazione sarà servita a bordo. Arrivo all’Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma – Fiumicino  e fine dei nostri servizi.