Irlanda, isola del pellegrinaggio - 15 / 22 Luglio 2019 - Emmaus Viaggi - 2020

EMMAUS VIAGGI
TOUR OPERATOR dal 1990
...perchè il pellegrinaggio non è un viaggio qualsiasi
Vai ai contenuti

Menu principale:

Irlanda, isola del pellegrinaggio - 15 / 22 Luglio 2019

Itinerari 2020




      VIAGGIO IN IRLANDA
'UN'ISOLA DI PELLEGRINAGGIO'
15 / 22 LUGLIO 2019
VOLI DI LINEA AER LINGUS (Linee Aeree Irlandesi)



15 luglio (lunedì):    Roma  / Dublino
Raduno dei Sigg. ri Partecipanti direttamente all’Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma  e partenza con volo Aer Lingus (Linee Aeree Irlandesi). Arrivo a Dublino , incontro con la guida locale. La città si estende sulle rive del fiume Liffey ed è caratterizzata da edifici classicheggianti ed abitazioni in stile georgiano. La sua fondazione risale ai celti, ma purtroppo molti dei suoi edifici storici furono distrutti dalle fiamme dei moti rivoluzionari del 1916 e 1922. Sopravvissuti e recentemente restaurati alla loro originale bellezza sono la Customs House, le Four Courts, il General Post Office, la Bank of Ireland e la City Hall. Nel Trinity College, la prestigiosa università fondata da Elisabetta I nel 1591, si trova la Old Library, che custodisce il Book of Kells, considerato il più prezioso manoscritto medioevale del mondo. Infine si potranno ammirare le famose piazze georgiane come Merrion Square, dove numerose eleganti case georgiane furono abitate da importanti personaggi della storia e della cultura del paese, quali Oscar Wilde e William Butler Yeats. Visita alla cattedrale di St. Patrick, costruita in onore del santo patrono dell’Irlanda. Si trova accanto al pozzo dove la tradizione vuole che il Santo vi abbia battezzato i convertiti al Cristianesimo durante la sua visita a Dublino. L’Attuale edificio risale al 1220. E’ in stile gotico ed il suo splendido interno è decorato da monumenti funerari come la tomba di Jonathan Swift (autore dei Viaggi di Gulliver). Swift fu decano della Cattedrale fino alla sua morte nel 1745. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

16 luglio (martedì):               St. Patrick’s Country
Dopo la prima colazione partenza per la visita della Cattedrale di San Patrizio d’Irlanda ad Armagh, Cripta e Giardini. La storia di questa Cattedrale inizia nel 445 quando, secondo la tradizione, San Patrizio costruì una chiesa sulla collina di ‘Ard Mhacha’ da cui deriva il nome della città. Sul colle di fronte, a meno di mezzo miglio, si trova la cattedrale cattolica, sempre dedicata a San Patrizio. Durante il tour si potranno ammirare: la cripta che custodisce i resti di tre ecclesiastici e importanti  famiglie di Armagh, alcune interessanti sculture in pietra che risalgono al periodo pre-cristiano e degli oggetti in argento. C’è una targa all’esterno della Cattedrale che indica il presunto luogo di sepoltura di Brian Boru, Re supremo d’Irlanda. Nel giardino ci sono quattro tempietti. Visita del centro di San Patrizio, che si trova sotto la collina su cui sorge la cattedrale di Down. Ospita un’interessante mostra che racconta la storia del santo patrono d’Irlanda. Attraverso un filmato ( in italiano) si potranno scoprire la vita di San Patrizio e tutti i luoghi in Irlanda a lui associati. Una serie di esposizioni interattive spiegano ai visitatori come l’eredità spirituale di San Patrizio abbia origine fin dai primi tempi del cristianesimo e mettono inoltre in risalto le favoloso opere d’arte e oggetti in metallo fabbricati in quel periodo. Sono visitabili anche i giardini che si trovano a ridosso del centro conducono alla Tomba di San Patrizio, accanto alla Cattedrale. Cena e pernottamento in albergo.

17 luglio (mercoledì):              Lough Derg and Sligo
Dopo la prima colazione partenza per la visita del Lough Derg , il sacro Santuario di San Patrizio. La storia del Purgatorio di San Patrizio risale a ben più di 1.000 anni. Nel V secolo, quando secondo gli antichi testamenti, Dio mostrò a San Patrizio un pozzo sull’isola detto di essere l’ingresso per l’inferno. Fu scritto circa nel 784 AC, si trova negli Annali d’Irlanda incluso in una mappa del mondo stampata nel 1492. L’isola Lough Derg è rimasta un luogo di pellegrinaggio situata in acque calme del lago. Cena e pernottamento in albergo.

18 luglio (giovedì):                Knock / Connemara
Dopo la prima colazione partenza per Knock. La storia del santuario di Knock iniziò la sera di giovedì 21 agosto 1879, quando la Vergine Maria, San Giuseppe e San Giovanni evangelista apparvero nella Chiesa a Knock, contea di Mayo. Due commissioni d’inchiesta, nel 1879 e 1936, accettarono la testimonianza di questa apparizione come  affidabile e soddisfacente. Oggi Knock si classifica tra i maggiori santuari mariani del mondo. Si proseguirà verso la regione del Connemara, una terra di laghi, fiumi, paludi e montagne, dove il gaelico è ancora la lingua parlata e dove poco è cambiato. E’ la parte più romantica e selvaggia d’Irlanda, una vasta penisola delimitata dalla costa arida e rocciosa della baia di Galway, caratterizzata da muri in pietra e cottage dal tetto di paglia. Visita di Kylemore Abbey, situato in un paesaggio desolato, originariamente costruito come un castello nel 1867. E’ una cattedrale in miniatura conosciuta dalla gente locale come la chiesa gotica. Fu l’unica comunità benedettina irlandese di suore nel 1920. Si vivrà l’atmosfera vittoriana delle sale restaurate nell’abbazia ed i giardini cinti da mura. Cena e pernottamento.

19 luglio (venerdì):                     The Burren / Cliffs of Moher
Dopo la prima colazione si attraverserà il Burren (dall’irlandese Boireann “luogo roccioso”), affascinante regione carsica dove l’acqua, scorrendo in profondità, ha creato grotte e cavità sotterranee. La particolarità del suo territorio gli conferisce l’aspetto di territorio lunare. Sosta alle maestose ed imponenti Scogliere di Moher, alte 200 metri e lunghe 8 Km: sono uno spettacolo che lascia senza fiato. Dalle scogliere di Moher in una giornata limpida si possono vedere le isole Aran sulla baia di Galway, Loop Head a sud e la penisola di Dingle e isole Blasket a Kerry. Cena e pernottamento.

20 luglio (sabato):                    Dingle Peninsula                                  
Dopo la prima colazione  partenza verso la bellissima penisola di Dingle, una zona di lingua gaelica, dove si visiteranno alcuni dei più bei paesaggi costieri che è possibile vedere in Irlanda. L’area è anche famosa per i suoi monumenti celtici, pre-cristiani e per le chiese cristiani. Alla spiaggia di Inch, si farà una passeggiata lungo il vasto lido reso famoso dal film di David Lean “ La figlia di Ryan”. Dingle è una fiorente città di pesca e offre l’opportunità di assaporare l’atmosfera di una tipica città irlandese con i suoi numerosi pub, incantevoli viuzze e il porto trafficato. Da Dingle si proseguirà poi lungo la costa fino a Slea Head. Qui il blu del paesaggio marino circonda le isole di Blaskets, deserte dal 1953. Visita al Gallarus Oratory, un imponente monumento paleocristiano che si trova sulla penisola di Dingle. Ha resistito al trascorrere del tempo per oltre 1200 anni. Realizzato a forma di barca rovesciata, l’oratorio faceva parte di un sito monastico che veniva usato come luogo di preghiera e riflessione. E’ un eccellente esempio di costruzione in pietra a secco. Cena e pernottamento.

21 luglio (domenica):            Cashel / Kilkenny
Dopo la prima colazione partenza in direzione Dublino fermandoci sul sito d’interesse storico più fotografato d’Irlanda. La Rocca di Cashel domina la cittadina omonima dal suo piedistallo roccioso di quasi 61 metri. Un tempo sede dei Re del Munster, la rocca venne visitata dallo stesso San Patrizio nel 450 d.C. ed è sempre qui che Brian Bori venne coronato Re d’Irlanda nel X secolo. Oggi le imponenti mura di pietra racchiudono i resti di una torre rotonda, una cattedrale, una cappella in stile romanico del dodicesimo secolo e delle croci celtiche. Il Vicar’s Choral, all’ingresso della rocca, è stato recentemente restaurato ed ospita un piccolo museo di artefatti ritrovati in loco. Si continuerà verso Kilkenny. Visita al Kilkenny Castle, un imponente maniero medievale che fu costruito nel XII secolo dagli Anglo-Normanni. Il castello, che fu la residenza della famiglia Butler, conti di Ormonde, è stato rimodernato in epoca vittoriana. A seguito dell’opera di ristrutturazione il blocco centrale del castello ora include la biblioteca, il salotto, le camere da letto con decori risalenti al 1830 e la bellissima Long Gallery. Si visiterà St. Canice’s Cathedral. Questa cattedrale gotica risale al XIII secolo e sorge su di un preesistente insediamento monastico del VI secolo attorno al quale si è sviluppata la città di Kilkenny. E’ spaziosa, dagli interni luminosi, con un coro circondato da vetrate. La torre rotonda vicino alla Cattedrale è la struttura piu’ antica che si trovi in città ed è , ad eccezione fatta da un’altra, l’unica torre in Irlanda che si possa scalare. La cattedrale è stata accuratamente restaurata nel corso degli anni e continua ad essere utilizzata come luogo di preghiera e di pellegrinaggio. Cena e pernottamento.

22 luglio (lunedì):             Dublino / Roma
Dopo la prima colazione trasferimento all’Aeroporto di Dublino e partenza con volo Aer Lingus (Linee Aeree Irlandesi). Arrivo all’Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma – Fiumicino e fine dei nostri servizi.





Quota di partecipazione (netta a noi):
   
€ 1.870,00 a persona
   


Supplemento per Camera Singola: €  420,00




La quota comprende
  • Viaggio Aereo Roma / Dublino / Roma  in classe turistica, voli Aer Lingus (Linee Aeree Irlandesi);
  • Tasse aeroportuali e fuel surcharge (adeguamento carburante);
  • Pensione completa (bevande escluse) dalla cena del 15 Luglio alla prima colazione del 22 Luglio 2019;
  • Sistemazione in alberghi di categoria 3 stelle in camere a due letti con servizi privati;
  • Trasferimenti, visite ed escursioni come da programma con pullman privato e guida di lingua italiana;
  • Ingressi dove previsti dall'itinerario;
  • Assistenza della nostra Agenzia locale;
  • Zaino da viaggio con guida illustrata sull’Irlanda;
  • Assicurazione medico – bagaglio.



La quota non comprende
  • Mance; Facchinaggi; Bevande; Spese di carattere personale ed extra in genere.








Importante
E' necessario il passaporto individuale con validità di almeno 3 mesi dalla data di inizio del Viaggio (cioè non dovrà scadere prima del 15 Ottobre 2019) oppure la Carta d'Identità valida per l'Espatrio senza timbro di rinnovo (non altri documenti).






Emmaus Viaggi s.r.l. - Tutti i diritti riservati - Sito creato ed amministrato da Rita Bani
P.IVA 03763141003
+0039 06 44251611
+0039 06 44251236 (fax)
emmaus@emmausviaggi.it
Via Conca d'Oro, 300 - Palazzina B
00141 Roma
Torna ai contenuti | Torna al menu