88918625

Armenia, 8 giorni - Emmaus Viaggi 2017

...perchè il Pellegrinaggio non è un viaggio qualsiasi
EMMAUS VIAGGI
Tour Operator dal 1990
Vai ai contenuti

Menu principale:

Armenia, 8 giorni

Itinerari 2017




ARMENIA
8 giorni,  voli di linea



1° giorno: Roma / Yerevan
Raduno dei Sigg. ri Partecipanti  direttamente allAeroporto Leonardo da Vinci di Roma - Fiumicino e partenza. Pasti e pernottamento a bordo.


2° giorno:             Yerevan ed i suoi dintorni
Arrivo allAeroporto Zvartnots (Yerevan), trasferimento in hotel .Pernottamento. Visita della città,
Si comincia la giornata con la prima conoscenza panoramica della capitale: ruderi della fortezza di Erebuni da dove prende le sue origini la Yerevan odierna, la Piazza della Repubblica, considerato il cuore della città, affascinante per la imponente architettura tradizionale e le fontane cantanti,  la Piazza di Sharle Aznavour, la scalinata monumentale Cascade, centro dellarte contemporanea, ricco di varie statue dei famosi scultori del mondo, il Palazzo Presidenziale e quello del Parlamento, il Ponte della Vittoria sotto il quale scorre il fiume di Hrazdan, unico emissario del lago di Sevan, il Parco della Vittoria con la sosta presso la gigantesca statua di Madre Armenia simboleggiante la forza ed il ruolo della donna armena in questo paese.Visita guidata al Matendaran, museo ed istituto delle ricerche dei manoscritti antichi.Si conclude la giornata con la degustazione del pregiatissimo cognac/brandy armeno nella fabbrica di Ararat a Yerevan. Trasferimento in albergo .Cena e pernottamneto.


3° giorno: Yerevan / Edjmiatsin / Zvartnots / Yerevan
Dopo la prima colazione si parte alla scoperta della capitale religiosa dellArmenia (regione di Armavir), la città di Edjmiatsin di cui letimologia del nome, secondo una visione di San Gregorio lIlluminatore,  sarebbe Lunigenito è disceso. In questo sacro luogo, dove batte il cuore della chiesa armena apostolica, risiede il Catolicos di tutti gli Armeni (patriarca supremo della chiesa armena) dove fu ospitato Papa Francesco durante la sua visita ecumenica in Armenia. Oltre la madre chiesa di Edjmiatsin si visiteranno la chiesa di Santa Hripsime (VII secolo),  vergine lapidata e martirizzata per la fede cristiana e le rovine della cattedrale di Zvartnots (VII secolo), il capolavoro dellarchitettura armena religiosa, afascinante per gli ornamenti scultorei che più tardi, nel X secolo, furono usati nelle miniature armene.Dopo il rientro a Yerevan visita del memoriale di Tsitsernakaberd a rendere omaggio alle vittime del Genocidio Armeno, perpetrato dai Giovani Turchi agli inizi del XX secolo.Non ci mancherà il piacere di vedere il piccolo abete piantato dal Papa Francesco nel giardino di Tsitsernakaberd. Dopodiche, camminando verso il tempio delle anime, metteremo in preghiera dei fiori attorno la fiamma perenne, dove li ha messi lui stesso, il Pellegrino della pace. Trasferimento in albergo. Cena e pernottamento.

4° giorno:   Yerevan / Khor Vrap / Noravanq / Passa di Selim / Noratus/Dilijan
Dopo la prima colazione si parte alla volta della regione di Ararat, la regione di Noè, la regione del monte biblico dove, sulle mura rocciose del carcere dellantica capitale di Artasciat, sorge Khor Virap, il monastero della fede del popolo armeno, il monastero di San Gregorio lIlluminatore che dopo il passare 13 anni nella fossa profonda del carcere, portò luce nella vita degli Armeni col suo arrivo, con la nuova religione
Si prosegue verso la regione di Vayots Dzor. Attraversando Areni, il paese famoso per il vino locale e la pittoresca gola delle rocce rosse di Amaghu, si penetra nel mondo della armoniosità di natura ed architettura, il monastero di Noravanq, ubicato in un isolamento totale, lontano dalla vita quotidiana e dai piaceri della vita. Nel complesso troveremo il capolavoro di Momik, architetto e scultore dellepoca che, in una delle sculture di Noravank, ebbe il coraggio di raffigurare Dio Padre in aspetto umano. Si prende dopo il passo di Vardenyats con la sosta dal caravanserraglio di Sulema, uno di tanti esistenti in Armenia sulla via della seta. Lasciando Vayots Dzor si raggiunge alla perla blu dellaltopiano armeno, il Sevan, lago di montagna con lacqua dolce di origine vulcanica (1.900m), detto talvolta mare dellArmenia. Ci fermeremo lungo la strada nellantico cimitero di Noratus per vedere ed ammirare lo sviluppo dellarte dei Khachqar, le famosi croci incise sulla pietra. Nel tardi pomeriggio arrivo a Dilijan (regione di Tavush), città delle foreste e delle acque minerali dove, come si è espresso un viaggiatore straniero,  si può guarire senza le medicine, le foreste saranno il tuo ospedale invece laria diventerà il tuo medico. Cena e pernottamento a Dilijan.

5° giorno: Dilijan/Akhtala/Haghpat/Gyumri
Dopo la prima colazione , partenza per la regione di Lori, il paese natale di Artem Mikoyan che lo fece conoscere al mondo intero con la sua creazione del capsotipite di quello che sarebbe divenuto in breve tempo uno dei più noti aerei da caccia, il MIG (nel 1940). Attraversando i villaggi dei Molokani (minoranza in Armenia), le città di Vanadzor (capoluogo della regione di Lori) ed Alaverdi (città famosa per le miniere di rame), la gola affascinante del fiume Debed si visiteranno il complesso monastico di Haghpat, gran centro culturale e spirituale del Medioevo e la chiesa fortificata di Akhtala, imponente per i suoi affreschi originali rappresentanti le varie storie di Bibbia, Vangelo e Testamento Antico.
Nel tardo pomeriggio si arriva alla città di Gyumri, la città dei mestieri, la città visitata dal Papa Francesco durante il suo viaggio in Armenia. Cena e pernottamento a Gyumri.

6° giorno:    Gyumri /Aruch/Anberd Yerevan
Dopo la prima colazione , partenza per la visita mattutina della città di Gyumri: la Piazza di Vardanants,  la chiesa apostolica delle Sette Piaghe (XIX secolo) e la chiesa cattolica dei Santi Martiri (entrambe visitate dal Papa francesco). Si parte dopo verso la regione di Aragatsotn, distesa sulle pendici del monte di Aragats (4.095 m), una delle attrattive naturali della regione che rappresenta il fascino dellantico vulcano con i suoi quattro picchi. Nella regione ammireremo la gigante dellarchitettura armena, la cattedrale di Aruch costruita dal principe armeno Grigor Mamikonyan nel VII secolo d.C. Linterno della cattedrale, illuminato dalle 41 finestre, rappresenta una sala cupolata che per le sue dimensioni è la più grande e spaziosa tra tutte quelle esistenti in Armenia in quellepoca.
Attraversando i pascoli fertili si visita la fortezza di Anberd (letteralmente fortezza imprendibile) situato sul pendio meridionale dellAragats. La fortezza (risalente al VII secolo), proprietà dei principi Pahlavuni nel X secolo, serviva per difendere la pianura dalle incursioni provenienti dal Nord del paese.
Nel caso del tempo a disposizione si potrebbe visitare anche il monastero di Hovhannavanq (monastero di San Giovanni Battista, XIII secolo).Rientro a Yerevan, sistemazione albergo, cena e pernottamento.

7° giorno:                Yerevan/Garni/Gheghard/Yerevan
Dopo la prima colazione , giornata  dedicata alla visita della regione di Kotaiq. Arrivando a Garni si visiterà lunico tempio del periodo ellenistico fondato dal re armeno Tiridate Primo (I secolo a.C.), dedicato al dio di sole, Mitra. Pranzo da una famiglia locale con la mostra-preparazione di lavash, pane tradizionale sottilissimo, cotto nel tonir, forno sottoterra con linterno in terracotta.
Dopo il pranzo si prosegue per Gheghardavanq (letteralmente monastero della lancia) dove, secondo gli storici armeni, durante le invasioni degli Arabi veniva nascosta la santa lancia che trafisse il costato di Gesù crocefisso. Rientro a Yerevan, e pernottamento.

8° giorno: Yerevan / Roma
Durante la notte trasferimento allAeroporto e partenza con volo di linea. La prima colazione sarà servita a bordo. Arrivo allAeroporto Leonardo da Vinci di Roma  Fiumicino e fine dei nostri servizi.




QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:
€ 1.020,00 a persona



Poichè le tasse aeroportuali ed il fuel surcharge (adeguamento carburante) variano in continuazione, non sono stati inclusi nella quota di partecipazione.
Tale importo verrà comunicato almeno 20 giorni prima della partenza.



La quota comprende
  • Viaggio Aereo Roma / Yerevan / Roma  in classe turistica, voli di linea;
  • Pensione completa (bevande escluse) dalla prima colazione del 2° giorno alla cena dell8° giorno;
  • Sistemazione in alberghi di categoria 4 stelle in camere a due letti con servizi privati;
  • Trasferimenti, visite ed escursioni come da programma con pullman privato e Guida Professionale di lingua italiana;
  • Ingressi dove previsti dallitinerario;
  • Assistenza della nostra Agenzia locale;
  • Borsa da viaggio con guida sull Armenia;
  • Assicurazione medico – bagaglio;
  • Mance.

Le quote non comprendono
  • Tasse aeroportuali e Fuel Surcharge (adeguamento carburante)
  • Bevande; Facchinaggi; Spese di carattere personale ed extra in genere.




Supplementi:
Camera Singola: € 200,00
Assicurazione annullamento viaggi: € 50,00 a persona





Importante
  • E' necessario il passaporto individuale con validità di almeno 6 mesi dalla data di inizio del Viaggio.
  • Non occorrono visti.
  • Inviare fotocopia del documento un mese prima della partenza.





Per partenze da altri aeroporti italiani richiedere supplemento.
In alcuni periodi dellanno è previsto un supplemento per tariffe di alta stagione.




Nuova sede: Via Conca d'Oro, 300 - Palazzina B - 00141 Roma
Emmaus Viaggi s.r.l. - Tutti i diritti riservati
Sito creato ed amministrato da Rita Bani
Tel. 06 44251611 - Fax. 06 44251236
Torna ai contenuti | Torna al menu